Matrimonio e separazione: consigli per tutelare il proprio patrimonio

Negli ultimi decenni le separazioni sono aumentate esponenzialmente, mettendo a rischio il nostro patrimonio e riempiendo le tasche degli avvocati…vediamo cos’è bene fare per tutelarsi quando si è ancora in tempo!

 

Quando ci si sposa è sempre bene avere un conto nostro e aprirne uno cointestato con il marito: con il nostro conto non dovremo giustificare le nostre spese.

Se durante gli anni di matrimonio il marito investisse parte del proprio patrimonio in una polizza vita, allora dovrà scegliere a chi destinare il capitale nel caso in cui mancasse. Se scegliesse la moglie, quest’ultima potrà chiedere all’assicuratore di accettare per iscritto (si chiama “accettazione del beneficio” e basta mettere una firma). L’accettazione per iscritto del beneficio fa sì che il contraente (marito) non possa più cambiare idea sul beneficiario, per cui quel capitale passerà alla moglie di sicuro!

In generale, nelle polizze, è sempre bene evitare di designare “gli eredi legittimi” come beneficiari in caso di premorienza, proprio per il fatto che durante la vita ci possono essere nascite, separazioni, decessi, che modificano continuamente i soggetti che rappresentano gli eredi legittimi. È sempre quindi bene specificare nome, cognome e codice fiscale dei beneficiari. Faccio un esempio: marito e moglie senza altri parenti. Se il marito investisse in una polizza vita inserendo come beneficiari caso morte “eredi legittimi”, in quel momento della sua vita l’erede legittima sarebbe la moglie. Se negli anni successivi nascesse un figlio, gli eredi da quel momento sarebbero sia la moglie sia il figlio in parti uguali. Andiamo avanti, supponiamo che il marito lasci la moglie per un’altra donna (senza sposarla) e che poi con lei avesse una figlia: in quel momento gli “eredi legittimi” saranno la moglie e i due figli.

Insomma, la vita è un film per cui le scelte finanziarie dovranno essere a mano a mano modificate per seguire le nuove esigenze di vita.

Pensateci, ogni volta che voltate pagina nella vostra vita, andate a rivedere le scelte d’investimento fatte in precedenza ed eventualmente modificatele!

Nel prossimo articolo parleremo di che cosa è bene fare quando si diventa nonni…gli spunti che continuerò a darvi saranno proprio per tutelare il vostro patrimonio.

0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>