Come combattere gli attacchi di panico

La paura arriva all’improvviso, entra nella nostra vita stravolgendola e cambiandola per sempre, o così crediamo perché, in realtà, con l’aiuto di un esperto si può guarire in pochi mesi. Si tratta degli attacchi di panico, una patologia molto diffusa di cui soffrono circa 10 milioni di italiani in maniera sistematica. Le donne sono maggiormente a rischio, ma anche gli uomini non ne sono esenti e, purtroppo anche gli adolescenti si ritrovano sempre più spesso a fare i conti con questo male.

Read More

Non rispondete al telefono: questi sono i numeri che ti svuotano il conto in banca

cellulare_smartphone_fg

Non alzate la cornetta. Alcune chiamate potrebbero infatti essere delle vere e proprie truffe telefoniche, in grado di copiare l’elenco dei vostri contatti in pochissimi secondi e di carpire dati sensibili come quelli del conto in banca o i dati della carta di credito.

Read More

I 10 Paesi top dove godersi la pensione

08-messico-Tulum-spiaggia1

Dove andare a vivere dopo la pensione? E’ la domanda che si pongono migliaia di lavoratori che, dopo anni di duro lavoro, si avvicinano al tanto agognato riposo. ‘International Living’, come ogni anno, ha stilato la classifica dei 10 paesi migliori in cui godersi la pensione. Una top ten basata su fattori determinanti la qualità di vita di una località come il clima, il costo della vita e l’assistenza sanitaria. Vediamo quindi quali sono le 10 località del mondo in cui poter trascorrere al meglio gli anni della pensione.

1) Messico. Al vertice della classifica, per il quinto anno consecutivo (e nella top ten negli ultimi quattordici anni) si colloca il Messico. Sebbene negli ultimi anni sia rimbalzato sui media internazionali per i frequenti casi di criminalità, il Messico è uno dei paesi più economici dell’America Latina. Altro vantaggio che lo contraddistingue è la facilità con cui è possibile integrarsi tra la popolazione locale in quanto offre il giusto mix tra cultura esotica e stile di vita familiare.

 

2) Panama. “Se si dovesse descrivere in tre parole – spiega ‘International Living’ – sarebbero: moderna, confortevole e tollerante”. Panama si colloca al secondo posto tra i paradisi in cui godersi la pensione per merito di una qualità della vita altissima a un costo più che ragionevole.

3) Ecuador. Grazie al suo territorio montagnoso e alla sua posizione direttamente sulla linea dell’equatore, l’Ecuador offre il clima perfetto per escursioni e turismo. Inoltre ha un costo della vita decisamente più basso della media europea e consente di affittare o comprare immobili con estrema facilità.

4) Costa Rica. Essendo un paese sicuro e stabile, privo di esercito, il Costa Rica accoglie i turisti a braccia aperte. Emblematico il motto nazionale, ‘Pura vida’ (‘La vita è bella’) che indica l’atteggiamento rilassato e pacifico della popolazione locale. Inoltre è facile trasferirsi nel paese e fare amicizia con i residenti.

5) Colombia. La Colombia si colloca al quinto posto della classifica per l’ottima assistenza sanitaria, la diversità del clima e il basso costo della vita. Dopo un passato turbolento ora la Colombia risulta accogliente e, grazie all’estensione del suo territorio, offre una pluralità di paesaggi mozzafiato.

6) Malesia. Le città malesi sono pulite e moderne, il trasporto pubblico è ben organizzato e la popolazione è la più amichevole di tutta l’Asia. Inoltre la Malesia riesce a soddisfare esigenze differenti offrendo, al tempo stesso, soluzioni low cost e vacanze a cinque stelle.

7) Spagna. Spiagge bianche, clima temperato, basso costo della vita e stile di vita rilassato sono i fattori che rendono la Spagna uno dei principali paradisi in cui godersi la pensione.

8) Nicaragua. Negli ultimi dieci anni il Nicaragua è cambiato ed è migliorata la qualità della vita della popolazione. Ad attirare gli stranieri sono soprattutto l’ottimo sistema sanitario e il basso costo della vita.

9) Portogallo. Il basso costo della vita, il clima mite, il paesaggio mozzafiato e lo stile di vita rilassato rendono il Portogallo uno dei paesi migliori in cui trascorrere gli anni della pensione.

10) Malta. Tramonti rosa, acque cristalline, citta di pietrà. Malta offre un paesaggio mozzafiato e uno stile di vita tranquillo, lontano dal caos delle grandi città. Tuttavia l’isola del Mediterraneo offre tanto divertimento e una comunità accogliente in grado di far sentire a casa qualsiasi straniero.

Musei gratis domenica a Napoli L’elenco di tutti i siti aperti

CentroMuseiNapoliSlider

ECCO TUTTI I MUSEI APERTI

Appartamento Storico: piazza Plebiscito, 1 (tel: 0815808111 – 081400547)
Castel Sant’Elmo: via Tito Angelini, 22 (tel: 0812294401 848800288)
Complesso dei Girolamini: via Duomo, 142 (tel: 081 2294571)
Certosa di San Martino: largo San Martino, 5 (Tel: 0812294541)

 

Read More

Cibo afrodisiaco o cibo pre sesso, chiamalo come vuoi

 sex-cibi-afrodisiaci_980x571

(Ultimo aggiornamento inverno 2017)
Se è vero che lo stimolo vien mangiando ogni scusa diventerà buona per godersi una bella cenetta. L”importante è saper scegliere gli ingredienti giusti.
Ormai i ristoranti romantici offrono di tutto, dal menù a basso contenuto calorico al “all you can eat“. Ciò che si sente poco ma che a tutti tira l’occhio..e la gola.. è il cibo afrodisiaco. Se e quello che cerchi è una vita sessuale bollente, carpe diem! Segui alla lettera questo articolo, metti in pratica i consigli e lascia le tue testimonianze.

Read More

Aperitivo? Ecco cosa scegliere e cosa evitare

aperitivo

Una pausa di relax e convivialità ormai irrinunciabile per molti. Ma l’aperitivo rischia anche di tradursi in un’insidia per la linea e la salute.

Read More

Autovelox in città: multa nulla se non c’è pattuglia

Autovelox_fg

Buone notizie per gli automobilisti che hanno ricevuto una multa per eccesso di velocità tramite autovelox all’interno dei centri abitati: se la colonnina non è presidiata da una pattuglia, la sanzione deve essere annullata. E’ quanto affermato dal giudice di pace di Vigevano, con la sentenza numero 334/2015, che ha annullato un verbale elevato dalla Polizia Locale di Garlasco per il mancato presidio della postazione da parte degli accertatori.

Il giudice, scrive ‘Studio Cataldi‘, ha affermato che le postazioni di controllo che si trovano, come nel caso di specie, in un centro abitato, devono essere presidiate e gestite dagli organi di polizia stradale. Inoltre, le apparecchiature elettroniche utilizzate per la verifica del rispetto dei limiti di velocità, devono essere nella disponibilità di tali organi. In tal senso va anche il testo dell’articolo 345, comma 4, del regolamento di esecuzione e di attuazione del codice della strada.

 

Per il giudice di pace tali disposizioni devono essere considerate tassative, mentre, nella specie, l’organo accertatore non vi si era attenuto. In assenza di annotazioni a verbale precise e indicative dell’esatta ottemperanza delle regole sopra viste, a nulla rileva il fatto che nelle sue deduzioni, prive di fede privilegiata, la resistente abbia affermato che la colonnina è presidiata da una pattuglia che effettua normali controlli nelle immediate vicinanze della stessa e ne controlla il regolare funzionamento. Le spese di lite, comunque, sono compensate.

Stop alle truffe: i consigli dei Carabinieri

Un decalogo per non cadere in trappola. L’Arma dei Carabinieri scende ancora una volta in campo in difesa dei cittadini, stilando alcune regole fondamentali per evitare di cadere vittime di pericolosi raggiri e truffe. Ecco quali:

– Non aprite agli sconosciuti e non fateli entrare in casa. Diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali, soprattutto se in quel momento siete soli in casa

Read More

Insieme per un futuro sostenibile

33677b6a0f

Con i progetti “Adotta un albero “ e “Insieme con la natura”, in programmazione per l’anno 2017, il WWF Napoli si pone l’obiettivo di sensibilizzare, diffondere e condividere con cittadini il ruolo rilevante che verde urbano ha ai fini di un assetto sostenibile delle città.

Read More

Chiamata sconosciuta: ecco come risalire al nome

cellulare_smartphone_Afp

Ti arriva sul cellulare una chiamata da un numero sconosciuto? Poco male. Se vuoi sapere chi è c’è sempre un modo. Anzi, più di uno. È infatti possibile – si legge sul portale di informazione giuridica studiocataldi.it – scoprire a chi appartiene anche senza necessariamente richiamarlo. Sebbene, al contrario di quanto avviene per la telefonia fissa, per la telefonia mobile non esistono degli elenchi pubblici che contengono i numeri di cellulare dei cittadini, non mancano tuttavia diverse risorse che rendono possibile la predetta operazione. Basta avere una connessione internet disponibile e il gioco è fatto.

Read More